Google+ Rimedi naturali salute: Collegamento tra cervello e sistema immunitario

23/10/15

Collegamento tra cervello e sistema immunitario

Nel cervello scoperti vasi linfatici sconosciuti

Da studi recenti si sono trovati i collegamenti esistenti tra il cervello e il sistema immunitario umano che vanno ad agire in maniere sconosciute o che al massimo , sono state descritte da conoscenze esoteriche passate.


Sistema immunitario e cervello 


In una rivoluzionaria scoperta che stravolge decenni di precetti dei manuali di medicina, i ricercatori della School of Medicine dell'università della Virginia (UVA) hanno determinato che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario per mezzo di vasi linfatici di cui in precedenza non si contemplava l'esistenza.

È già abbastanza sorprendente che questi vasi fossero sfuggiti alla meticolosa mappatura del sistema linfatico dell'intero corpo umano, ma il vero significato di questa scoperta sta nell'impatto che potrebbe avere sullo studio e sul trattamento di malattie neurologiche che vanno dall'autismo al morbo di Alzheimer fino alla sclerosi multipla.

Cervello e sistema linfatico sconosciuto

Il ricercatore e dottore Jonathan Kipnis, docente del Dipartimento di Neuroscienze e direttore del Center for Brain Immunology and Glia (GIG) presso la UVA, ha detto: 

"Il modo di percepire l'interazione neuro-immunitaria ora è completamente cambiato."

L'inattesa presenza dei vasi linfatici solleva un gran numero di domande che ora esigono risposta, sia riguardo al funzionamento del cervello che riguardo alle malattie che lo colpiscono.

Per esempio, consideriamo il morbo di Alzheimer: "nell'alzheimer, si vedono accumuli di grosse placche proteiche nel cervello", spiega il dottor Kipnis. "Noi riteniamo che probabilmente se si accumulano nel cervello è perché non c'è stata una rimozione efficace da parte di questi vasi."

Kipnis nota che i vasi assumono un aspetto diverso con l'età, dunque il ruolo che svolgono con l'invecchiamento è un altra strada da esplorare, e c'è una lunga serie di altre malattie neurologiche, dall'autismo alla sclerosi multipla, che andrebbero riconsiderate alla luce della presenza di qualcosa che la scienza finora dava per inesistente.

Fonte: