Google+ Rimedi naturali salute: Tinture naturali per capelli

28/09/15

Tinture naturali per capelli

Quali sono le tinture naturali per capelli

Tinture naturali per capelli

Quante di voi donne usano settimanalmente tinture o coloranti per capelli? Ecco qualche informazione sulle sostanze utili per ottenere gli stessi risultati con le sostanze naturali dell'erboristeria che la natura ci mette a disposizione.


Tinture per capelli naturali 


Come facevano i nostri nonni e nonne a scurirsi i capelli? Il problema della decolorazione dei capelli è sempre stata sentita, in qualsiasi epoca e loco, qualche cosa però si poteva ottenere visitando madre natura e approvigionandosi della infinita farmacia che la terra ci mette a disposizione.

Quali sono le sostanze coloranti che le piante ci mettono a disposizione per colorare i capelli? Foglie di noce oppure foglie di edera, facendone un decotto anche se l'effetto non era eccezionale come nel caso delle tinture chimiche moderne ma i capelli si scurivano un po'.

Per schiarire i capelli, invece, la consuetudine indirizzava verso la camomilla: una volta preparato il decotto dei fiori (qualche grammo di fiori in un litro di acqua), si applicava sui capelli lasciando in posa per un quarto d'ora. Questo metodo per schiarire i capelli è ancora valido.

I coloranti naturali per i capelli hanno un grande vantaggio, ovvero evitiamo il contatto con le sostanze presenti nelle tinture chimiche, non del tutto rassicuranti.

In commercio, esistono poi altri prodotti naturali, d'origine esotica, che i nostri nonni difficilmente avrebbero potuto acquistare o conoscere. La scelta è piuttosto ampia, a seconda del colore che vogliamo ottenere, spesso le varie polveri o estratti si combinano fra loro.

Quali sono le sostanze coloranti per capelli più conosciute

Henné: la polvere si ottiene dalla Lawsonia inermis, i riflessi variano dal biondo al ramato.

Indigo: si combina spesso con l'Henné per ottenere un colore scuro tra il blu e il violetto. Si tratta di una tintura naturale tradizionale come testimonia il nome stesso della pianta Indigofera tintoria.

Mallo di noce: le polveri del mallo coprono i capelli bianchi con una tinta marrone dorata.

Té nero: anche il té nero può essere usato per colorare i capelli scurendoli, si applica freddo lasciandolo agire per un ora. 

Come si prepara il decotto per scurire i capelli:


Lasciate bollire in un litro di acqua 100 grammi di foglie di noce, filtrate e usate il liquido; in alternativa bolllite per 5 minuti 100 grammi di foglie di edera fresche. Si applicano sui capeli due volte al giorno.

Pericoli da evitare con tinture chimiche per capelli


In passato sono stati lasciati numerosi allarmi, alcune tinture permanenti per capelli apparivano associate al rischio tumori (alla vescica, linfomi e leucemie oltre che a tumori al cervello). Sebbene le autorità che regolano l'uso di certe sostanze  abbiano vietato l'impiego di alcune sostanze a rischio, recenti segnalazioni riaprono la questione. 

Sospetti per le ammine secondarie presenti in questi prodotti per colorare capelli sono stati avanzati da molti studi. Inoltre anche se non presenti nella tintura con l'esposizione all'aria possono formarsi per reazione chimica composti ritenuti cancerogeni, il tutto consiglia quindi prudenza.

Se invece il vostro problema sono i peli superflui posso consigliarvi un prodotto eccezionale e naturale senza sostanze chimiche, che risolverà i vostri problemi senza dolore e velocemente. Per saperne di più clicca sulla immagine qui sotto ..

Sconfiggere peli superflui