Google+ Rimedi naturali salute: La scarlattina e le proprietà della Belladonna

15/07/15

La scarlattina e le proprietà della Belladonna

Curare la scarlattina con i rimedi naturali
Belladonna rimedio naturale contro la scarlattina
Vediamo cos'è la scarlattina e i rimedi proposti dalla medicina omeopatica per curarla.


Scarlattina malattia esantematica


Diversamente da altre malattie esantematiche di origine virale, la scarlattina è causata da un batterio, lo streptococco betaemolitico di gruppo A (SBEA). Tale microbo produce una tossina eritrogenica che è responsabile dell'esantema  dal caratteristico colore rosso scarlatto (da cui il nome). Non esiste un vaccino per la scarlattina ma è disponibile la terapia antibiotica di tale malattia esantematica. 

Come riconoscere la scarlattina


La scarlattina si presenta inizialmente con febbre alta, gola molto arrossata e lingua inizialmente con patina bianca e poi rosso fragola. Dopo 24-48 ore inzia anche l'eruzione esantematica caratterizzata da macchioline di colore rosso, di aspetto puntiforme, leggermente rilevate al tatto, che si scoloriscono alla pressione e che non hanno tendenza a confluire tra loro. L'esantema inzia prima all'inguine, alle ascelle e al collo e poi si diffonde rapidamente al resto del corpo.

Il viso è rosso intenso tranne la zona intorno alla bocca, al naso e al mento dando luogo alla cosiddetta maschera scarlattinosa di Filatow. Il contagio avviene per contatto diretto (o per via aerea attraverso le goccioline di saliva) con un soggetto affetto da scarlattina o da tonsillite streptococcica.

In ogni caso a parità di esposizione alla scarlattina alcuni bambini possono essere portatori sani senza manifestazioni cliniche, mentre altri possono ammalarsi di scarlattina o di faringotonsillite anche più volte ed altri ancora in casi rari, avere delle complicanze come malattia reumatica, glomerulonefrite, ecc.. 

Quello che cambia è il terreno in cui reagisce la scarlattina: è importante rinforzare il sistema immunitario rendendo il terreno su cui cresce il batterio meno ideale per la sua crescita. È comunque importante che in presenza di una eruzione cutanea scarlattiniforme, il bambino sia sotto controllo del pediatra per valutare la diagnosi precisa e la terapia più indicata.

Le malattie esantematiche possono modificarsi nel tempo e avere sintomi più sfumati. A volte si confondono con altre manifestazioni cliniche simili, è il caso della scarlattina nei confronti dei rash o esantemi  scarlattina che possono avere molte altre cause, diverse dallo streptococco betaemolitico di gruppo A: tali reazioni possono originare in risposta a virus e farmaci. IN questi casi in cui non è responsabile tale microbo, l'antibiotico non è ovviamente indicato.

In presenza di test rapido o di tampone orofaringeo positivo per SBEA, in un caso clinico dubbio di scarlattina o di rash scarlattiniforme le linee guida pediatriche raccomandano l'uso dell'antibiotico. È altresì possibile che lo SBEA fosse presente anche in precedenza in bambini portatori sani e il rash potrebbe dipendere da altre cause non meno insidiose: in questi casi farsi aiutare dal giudizio dello specialista che conosce il bambino. 

Cura omeopatica della scarlattina


La scarlattina fa parte della storia dell'omeopatia, in quanto Hannemann stesso, che creò la teoria omeopatica, aveva trovato che i sintomi si presentavano nei vari pazienti durante le epidemie  di scarlattina erano spesso gli stessi ed erano simili a quelli caratteristici di un rimedio omeopatico ben conosciuto anche allora, vale a dire la Belladonna. Hannemann aveva visto che la somministrazione di Belladonna nei contatti con pazienti affetti, era utile a scopo preventivo o per ridurre la virulenza della malattia.

Scegliere il rimedio omeopatico per la scarlattina


Come sempre, in omeopatia ma così anche in altre forme di cura naturali, non esiste un unico rimedio valido per tutti i casi: anche se il patogeno è sempre lo stesso, cambiano le singole persone che presentano cioè un diverso terreno o omeotipo.

Per questo motivo la scelta del rimedio, che può attenuare i sintomi e accelerare la guarigione, deve basarsi sull'osservazione del paziente.

Belladonna

È il rimedio principe della scarlattina, in quanto nei casi tipici corrisponde a molti dei sintomi con cui si presenta la patologia. La Belladonna può essere indicata quando il volto risulta intensamente rosso, la febbre alta compare in modo rapido e improvviso, l'eruzione cutanea è di colore rosso scarlatto. Nei contatti e nei casi sospetti in cui ancora non sia iniziata l'eruzione può essere una delle soluzioni a scopo preventivo o di attenuazione dei sintomi. 

Phytolacca Decandra

Nei bambini che soffrono di scarlattina e che devono prendere questo rimedio omeopatico, prevale il mal di gole associato a un aumento delle linfoghiandole con deglutizione difficile ed esantema su tutto il corpo di un colore leggermente diverso rispetto al precedente rimedio: il colore rosso è più scuro, di tipo purpureo. L'alito è fetido e i sintomi peggiorano con le bevande calde. Il dolore alla gola tende a irradiarsi alle orecchie.

Lachesis

Nei bambini che traggono giovamento da questo rimedio il mal di gola o l'eruzione sono più intensi a sinistra. Il bambino sta peggio al mattino, al risveglio, ed è molto stanco e provato anche dopo aver riposato. Capriccioso e geloso vuole essere sempre considerato e al centro delle attenzioni. Nonostante la febbre e la stanchezza non smette un attimo di parlare.

Mercurius Solubilis

Caratteristiche di questa forma di scarlattina: gola molto arrossata e con alito maleodorante in bambini irrequieti e nervosi che non si calmano facilmente. L'eruzione si accompagna ad abbondante sudorazione con odore caratteristico. Peggiora la notte muovendosi continuamente nel letto e non riuscendo a  riposare. Il colore dell'eruzione, dal colore rosso acceso, tende ad avere sfumature color rame o bronzeo.

Phosphorus

La scarlattina in questi casi si manifesta con mal di gola che migliora bevendo acqua fredda o bevande fredde. Vuole il gelato anche d'inverno, la gola è di colore rosso acceso come anche l'eruzione cutanea. Il bambino cerca il contatto e le carezze. Gli occhi sono rossi e vi è fotofobia. In questi casi la scarlattina si può essere associato a sangue dal naso.