Google+ Rimedi naturali salute: I 5 oli essenziali più usati

10/04/15

I 5 oli essenziali più usati

Oli essenziali migliori da avere sempre con sé

Sono tra gli oli essenziali più utilizzati in famiglia e che teniamo in casa per diverse evenienze, ecco quali scegliere e quando assumerli.


Uso oli essenziali migliori


Gli oli essenziali possiedono proprietà curative prettamente fisiche riconosciute e confermate scientificamente (da quella antimicrobica all'antidolorifica, dalla balsamica ed espettorante) ma, per via olfattiva riescono anche ad esercitare molteplici attività sul sistema nervoso, favorendo equilibrio e benessere. E' bene quindi tenere una piccola scorta di oli essenziali, sempre a portata di mano, per poter intervenire sui piccoli incovienti quotidiani, dal raffreddore all'eritema, capaci al tempo stesso di influenzare positivamente per via olfattiva, corpo e mente.

Si tratta di 5 oli essenziali prevalentemente sicuri e ben tollerati, adatti ad un uso familiare, modificando semplicemente il dosaggio per i pazienti più piccoli e gli anziani.

Olio essenziale di Lavanda


L'olio essenziale di lavanda rappresenta una specie di Jolly, da tenere a portata di manoper le sue molteplici proprietà, da quella antisettica e antimicotica a quella digestiva, lenitiva della pelle e calmante dei disturbi mestruali. Aggiungendo qualche goccia di lavanda all'acqua del bagno dona serenità e relax, equilibrio, calma e chiarezza mentale. Garzie alle sue proprietà antisettiche e rigeneranti dei tessuti la lavanda costituisce un rimedio rapido in caso di ferite, piaghe, punture di insetti, eritemi (attenzione a non usarlo puro in questi casi ma una goccia diluita in un cucchiaio di olio neutro) allergici o solari. 

Olio essenziale di limone


Bastano poche gocce di essenza di limone su un fazzoletto, o nel diffusore per ambienti, per ritrovare vigore ed energia, favorisce la concentrazione e la memoria, per alleggerire il fisico e la mente. Si tratta di una essenza polivalente caratterizzata da un efficace potere battericida, che la rende un ottimo presidio per la disinfezione, per mezzo degli appositi diffusori o lampade, di luoghi ad alto rischio di contagio, come le scuole o gli ospedali. La sua efficacia contro i batteri può essere anche vantaggiosamente impiegata per via orale, nella dose di due gocce per tre volte al giorno diluite in un bicchiere di acqua, in caso di processi infettivi come l'influenza e il raffreddore. L'olio essenziale di limone è indicata anche per uso locale allo scopo di contrastare infezioni della bocca e della gola.

Olio essenziale di camomilla


La camomilla è un calmante per eccellenza, quindi l'essenza di camomilla è una delle più indicate per alleviare le irritazioni e i malumori, le tensioni emotive e l'agitazione. Si tratta di una essenza indicata pe rchi tende a spazientirsi facilmente somatizzandole tensioni a livello gastrointestinale. L'essenza di camomilla è una delle essenze che ha maggiori usi nel lenire le infiammazioni gastriche, aiuta ad addormentarsi, risolve le irritazioni della pelle, cura le ulcerazioni (per ogni uso delle essenze si deve conoscere la corretta posologia e i termini di uso attenzione!!!).

Olio essenziale di eucalipto


Rappresenta sicuramente una tra le essenze più note e ha una relazione molto stretta con il sistema respiratorio, il suo particolare aroma balsamico è in grado di favorire la respirazione e l'ossigenazione dei tessuti, stimolando l'espettorazione e calmando le irritazioni bronchiali. Rappresenta il trattamento ideale per il trattamento di raffreddori, influenza, sinusite e bronchite, lo si può utilizzare per diffusione con le apposite lampade, nella dose di otto gocce per ambienti di media grandezza ma lo si può anche usare in inalazione o per realizzare unguenti balsamici, versando due o tre gocce al massimo in olio neutro.

Olio essenziale di rosmarino


Si tratta dell'essenza ideale per favorire la chiarezza delle idee, infondendo al tempo stesso la sensazione di fiducia ed equilibrio spirituale. La sua azione tonica torna utile nei momenti di instabilità emotiva e tensione nervosa, quando nella vita c'è bisogno di farsi forza. E' una delle essenze più indicate nelle situazioni di stress dell'organismo e della mente, specie nei cambi di stagione, nei casi di debolezza psicofisica o semplicemente in convalescenza. Poche gocce nel diffusore sono l'ideale quando si vuole tenere la mente sgombra per portare a termine un lavoro impegnativo.

Avvertenze: per un uso interno delle essenze in genere, è necessaria la consulenza di personale preparato per evitare sovradosaggi o spiacevoli effetti collaterali.