Google+ Rimedi naturali salute: Chemioterapia il grande imbroglio

12/01/15

Chemioterapia il grande imbroglio

Dubbi su efficacia della chemioterapia nella cura del cancro
Paziente curato con la chemioterapia 
Molti continuano a definire la cura con la chemioterapia a certe tipologie tumorali, come l'unica via e salvezza per il paziente, ma non sanno che perfino l'OMS (Organismo Mondiale della Salute) ha giudicato questa tecnica come potenzialmente mortale e inutile.


Reale efficacia della chemioterapia


Dopo anni di pubblicità sull'uso di nuove tecniche chemioterapiche, a sentire molti dottori ma anche il pubblico "ben informato", sembrerebbe che senza questa cura i pazienti malati di tumori debbano morire, mentre le ricerche condotte dal più grande organismo mondiale della sanità, ha evidenziato parecchi lati oscuri e spesso negativi della chemioterapia.

Poiché io non sono un dottore, nemmeno voglio spacciarmi per tale, riporto integralmente ciò che l'OMS asserisce della chemioterapia:

"The contribution of cytotoxic chemotherapy to 5-year survival in adult malignancies.

Morgan G (1), Ward R, Barton M.

1Department of Radiation Oncology, Northern Sydney Cancer Centre, Royal North Shore Hospital, Sydney, NSW, Australia. gmorgan1@bigpond.net.au

Abstract
AIMS:
The debate on the funding and availability of cytotoxic drugs raises questions about the contribution of curative or adjuvant cytotoxic chemotherapy to survival in adult cancer patients.

MATERIALS AND METHODS:
We undertook a literature search for randomised clinical trials reporting a 5-year survival benefit attributable solely to cytotoxic chemotherapy in adult malignancies. The total number of newly diagnosed cancer patients for 22 major adult malignancies was determined from cancer registry data in Australia and from the Surveillance Epidemiology and End Results data in the USA for 1998. For each malignancy, the absolute number to benefit was the product of (a) the total number of persons with that malignancy; (b) the proportion or subgroup(s) of that malignancy showing a benefit; and (c) the percentage increase in 5-year survival due solely to cytotoxic chemotherapy. The overall contribution was the sum total of the absolute numbers showing a 5-year survival benefit expressed as a percentage of the total number for the 22 malignancies.

RESULTS:
The overall contribution of curative and adjuvant cytotoxic chemotherapy to 5-year survival in adults was estimated to be 2.3% in Australia and 2.1% in the USA.

CONCLUSION:
As the 5-year relative survival rate for cancer in Australia is now over 60%, it is clear that cytotoxic chemotherapy only makes a minor contribution to cancer survival (apro una parentesi: volevo rimarcare come si siano accorti che la chemioterapia abbia un impatto minore nella sopravvivenza al cancro rispetto a ciò che ci dicono n.d.r). To justify the continued funding and availability of drugs used in cytotoxic chemotherapy, a rigorous evaluation of the cost-effectiveness and impact on quality of life is urgently required."


Fonte: 



Ora vorrei dire a coloro che difendono certe tecniche medicali che o sono collusi con chi ci guadagna nel vendere macchine o attrezzature utili a mettere in atto la chemioterapia, oppure dovrebbe informarsi meglio prima di sparare inutili stupidaggini. Esistono senz'altro dei riscontri soggettivi positivi nell'uso della chemioterapia, ma si deve guardare il complesso dei malati trattati con tale tecnica e non il singolo soggetto, che comunque non sa ancora per quanto sopravviverà e con che qualità della vita, così come il malato non dice o non ricollega eventuali effetti secondari della chemioterapia che possono colpirlo a breve  o lunga distanza dopo la fine del trattamento.