Google+ Rimedi naturali salute: Bacche del caffè miracolose

13/07/14

Bacche del caffè miracolose

Le bacche di caffè usi curativi
Bacche di caffè super food
Nelle tazzine finisce il seme, ma un'altra parte della pianta si distingue per il suo elevato potere antiossidante: il frutto del caffè assomiglia a una ciliegia ed è ormai entrato nell'industria degli alimenti super food.


Proprietà sconosciute del caffè

Quando prendiamo un caffè stiamo assumendo una bevanda che contiene i semi della pianta Coffea arabica: questi semi si trovano all'interno del loro frutto, cui ci si riferisce con vari termini: bacca di caffè (coffee berry) oppure ciliegia di caffè (coffee cherry) a causa dell'intenso colore rosso che caratterizza la bacca del caffè. Le dimensioni raggiungono al massimo i due centimetri ed è uno degli ultimi prodotti lanciati sul sempre più vasto e redditizio mercato dei superfood.

Ma perché si è scatenato tutto questo interesse nei confronti del frutto del caffè? Perché la pianta del caffè, contiene una potente e inedita miscela di polifenoli antiossidanti, le sostanze responsabili del colore rosso del frutto: i test hanno evidenziato che la potenza antiossidante del coffee fruit o della ciliegia del caffè, è tre volte maggiore rispetto al tè verde, e contrariamente alla tazzina di caffè, il succo e gli estratti contengono solo una piccola dose di caffeina.

In particolare i polifenoli del caffè mostrano un particolare talento nel proteggere la pelle dall'assalto dei radicali liberi, azione che venne studiata negli anni delle sperimentazioni scientifiche, suggerita da una osservazione sul campo: le mani dei raccoglitori di caffè invecchiano meno rapidamente rispetto alle altre parti del corpo. Strano fenomeno, perché le piantagioni di caffè si trovano spesso in montagna, dove la radiazione ultravioletta del sole è molto intensa e le mani costituiscono una delle parti più esposte del corpo.

Le mani dei raccoglitori, però, sono sempre a contatto con il frutto del caffè. Gli studi effettuati suggeriscono che alcuni prodotti a base di Coffè berry riducano le linee di espressione e le rughe sul volto, migliorando il tono della pelle, parliamo in questo caso di creme, sieri, detergenti ed emulsionanti da cospargere sulla cute. In sostanza lo possiamo considerare un cosmetico antiage, particolarmente efficace nel ridurre i danno derivati dai raggi ultravioletti e nel prevenire eritemi e macchie cutanee.

Qualche tempo fa, su una importante rivista di nutrizione (British Journal of Nutrition) è stato pubblicato un interessante studio sugli effetti cerebrali del Coffee Fruit, allo scopo si sono  presentati alcuni volontari che hanno assunto la polvere del frutto (10 mg in una singola dose). Il risultato è stato sorprendente: si è visto un notevole aumento dei livelli di una proteina che supporta i neuroni e il sistema nervoso centrale: addirittura la produzione di Brain-Derived Neurotrophic Factor (BDNF), la proteina di cui dicevo, aumenta del 143%.

I livelli di questa proteina si riducono con l'età e la depressione, si ritiene che la molecola possa avere un ruolo importante nel migliorare la memoria e l'apprendimento. Come vedete nuovi usi e proprietà vengono scoperti ogni giorno anche su alimenti che consumiamo ogni giorno come il caffé.