Google+ Rimedi naturali salute: Le intolleranze alimentari non sono reali

05/02/14

Le intolleranze alimentari non sono reali

Intolleranze alimentari false sbagliate
Intolleranze alimentari false
Forse non sono così corrette le ipotesi inerenti le intolleranze alimentari, almeno da alcuni suggerimenti che ci pervengono da medici specializzati.

Falsità intolleranze alimentari


Una persona su cinque è convinta di avere qualche problema con specifici alimenti, ma non si tratta né di allergia (una reazione del sistema immunitario, marcata da anticorpi, le immuglobine E e IgE), né di celiachia (malattia di tipo autoimmune dovutaal glutine del grano che si caratterizza in una intolleranza permanente a tutti i cibi che lo contengono). Eppure i sintomi ci sono pancia gonfia, meteorismo, dolore addominale, diarrea, mal di testa...

Che sia intolleranza? Una miriade di test, il Vega, l'Alcat, il Dria, la citotossicità, l'analisi el capello, fino all'esame del Dna, è pronta a rispondere ma nessuno di questi test ha validità scientifica, come dice Antonino Musarra, vicepresidente dell'Associazione allergologi immunologi territoriali e ospedalieri (Aaito), tanto è vero che se un paziente lo ripete dopo qualche giorno ottiene spesso un risultato diverso.

Intendiamoci, alcune intolleranze alimentari esistono anche se non sono così diffuse, come quelle legate al deficit di un enzima, come la lattasi per chi non digerisce il latte, si riscontrano in laboratorio con il test del respiro, almeno da quello che riporta Donatella Macchia, allergologa presso l'Ospedale S. Giovanni di Dio di Firenze (sperando che non ci mandi il conto anche Lui... parlo di Dio... visti gli ultimi ticket..), nel direttivo della Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica (Siaic). Per altre allergie causate da additivi come i solfiti del vino o altre sostanze come l'istamina presente nelle fragole, nei crostacei, nella cioccolata, non c'è però un marcatore biologico e quindi è difficile diagnosticarle. 

In molti casi, l'origine del disturbo è una patologia infiammatoria intestinale, trattata la quale i fastidi scompaiono. Cosa si può consigliare? In caso di allergie di rivolgersi agli specialisti come l'allergologo che potrà escludere patologie immunitarie e il gastroenterologo per approfondire il reale problema, sempre sperando di capitare nelle giuste mani e non in quelle di un soggetto interessato solo a fare soldi direttamente o indirettamente.