Google+ Rimedi naturali salute: Arredo e colori favoriscono il sonno

16/02/14

Arredo e colori favoriscono il sonno

Arredamento per evitare insonnia
Arredo per dormire bene


A chi soffre di insonnia vanno privilegiati mobili e complementi realizzati in legno o fibre naturali ma attenzione a quelli nuovi.


Cure contro l'insonnia


Per un buon riposo anche la camera da letto ha la sua importanza, è la stanza nella quale trascorriamo circa un terzo della nostra esistenza e solo per questo merita una particolare attenzione. In fase di costruzione è importante provvedere all'isolamento sia termico che acustico della stanza, altrimenti è necessario intervenire con soluzioni "più leggere" per creare un ambiente tranquillo e sicuro. Anche per il Feng Shui, la disciplina orientale che armonizza l'abitazione con le energie dell'universo, le caratteristiche della camera da letto devono essere tali da conferire serenità al riposo, è questo il senso di suggerimenti che vogliono la testata del letto appoggiata a un muro e non sovrastata da mobili, mensole o travi, meglio se orientata a nord o est. Il fatto poi di collocare il letto non in asse con la porta, ma comunque in modo tale da controllare l'entrata risponde sempre alla stessa logica.

Colori contro insonnia


Anche il colore con il quale si dipingono le pareti contribuisce al riposo, le tinte stimolano il nostro cervello, come sanno bene gli esperti di marketing. I colori ci agitano, ci eccitano o ci tranquillizzano, per la camera preferite colori freddi, che inducono calma e rilassatezza: la gamma dei blu, i viola, ma anche il verde, tonalità neutra e naturale. Meglio evitare gialli e rossi, troppo legati all'azione e alla dimensione diurna, anche il bianco non sarebbe consigliabile, per la sua essenza luminosa. 

Materiali che possono indurre insonnia

I materiali che si scelgono per la camera da letto, dovrebbero essere il più naturali possibile, evitate arredi in plastica, resina e silicone, preferendo quelli nin legno (tra i legni più indicati bambù, faggio e castagno). Se i mobili sono nuovi la stanza ha bisogno di essere arieggiata ancora più spesso per evitare che si accumulino composti organici volatili derivati dalla fabbricazione. Non utilizzate tende sintetiche, che si caricano elettrostaticamente e attirano polvere e inquinanti, favorendo disturbi del respiro. 

Materasso e cuscino per dormire bene

Non esiste il materasso ideale e neppure il cuscino della giusta altezza, molto dipende dalla propria struttura corporea e dalla posizione in cui si dorme. Il materasso deve sostenere e seguire le forme naturali della schiena, quello in lattice è adatto a chi ha un sonno agitato, mentre quelli realizzati con le nuove schiume memory foam sono indicati per chi tende a mantenere la stessa posizione. Il proprio peso è una variabile importante, più aumenta più deve diminuire l'elasticità del materasso, utili in questo senso le reti con doghe regolabili. Quanto al cuscino è da preferire basso se si tende a dormire a pancia in giù, alto se si dorme su un fianco.

Per saperne di più su come affrontare l'insonnia, il bruxismo o digrignamento dei denti o le apnee notturne potete leggere anche gli scritti che trovate al seguente indirizzo