Google+ Rimedi naturali salute: Psoriasi: rimedi naturali e consigli

18/11/13

Psoriasi: rimedi naturali e consigli

Rimedi per la psoriasi
Cure per la psoriasi
La psoriasi é una manifestazione di tossine non espulse e può essere causata da stress e da tossine derivanti dall’intestino.

Programma di cure per la psoriasi:


Per combatterla secondo gli studi e l’esperienza di alcuni naturopati è efficace la radice di bardana come detossificante dell’organismo, e balsami per la pelle desquamata per applicazioni locali sulla pelle afflitta da psoriasi. Si può risolvere anche con esposizioni al sole ma la soluzione è periodica, senza una opportuna disintossicazione delle tossine tende a recidivare.

Nel caso sia accompagnata da uno stato infiammatorio relativo all’artrite è consigliata far precedere la terapia per la cura della psoriasi dalla somministrazione di boswellia serrata, ovvero di incenso indiano.

Il Dottor John Pagano è un medico chiropratico, cioè che interviene con la manipolazione della colonna vertebrale e delle altre strutture ossee del corpo, ha formulato una terapia per la guarigione dalla psoriasi che ha avuto un notevole successo, sul suo libro possiamo trovare anche le fotografie di molti pazienti curati da questa patologia, prima e dopo la cura e si può constatarne di persona l’efficacia.

Programma del Dottor John Pagano
-Eliminazione dei veleni accumulati nell’organismo sottoforma di tossine
-Prevenire ulteriori immissioni di elementi tossici, curare le pareti intestinali e aprire i normali canali di eliminazione delle tossine

Come di seguito descritto per curare o cercare di diminuire gli effetti della psoriasi, è necessario agire secondo una o tutte le linee guida che vengono di seguito riportate per cercare di contrastare i problemi derivati dalla psoriasi.

Pulizia interna
Questo passo è necessario per eliminare le tossine accumulate nell’intestino a causa di un’alimentazione scorretta, e in alcuni casi da irregolarità anatomiche dello stesso come prolasso, diverticoli, spasmo e colite, inoltre la pulizia interna riguarda anche i reni e successivamente anche pelle e polmoni.

L'ostruzione degli organi citati o la calcolosi biliare e renale provocano l’accumulo nel fegato e nei reni di tossine, così nel fegato e nei reni vi è un ristagno di tossine, accumulate nei tessuti non riuscendo ad essere eliminate tramite le normali vie. Quindi non avendo altro percorso il nostro organismo sfrutta la pelle per espellere le tossine epatiche, manifestandosi talvolta con pustole, foruncoli, acne o catarri a livello dell membrane della pelle, mentre quelle dei reni vengono prese in carico dai polmoni e questo iper lavoro dei polmoni si può manifestare come bronchiti, polmoniti, tubercolosi.

Quindi possiamo dire che la pelle fa le veci del fegato, mentre i polmoni quelle dei reni. E’ stato visto inoltre che i pazienti sofferenti di ileite, infiammazione dell’ileo, una parte dell’intestino, soffrono anche di psoriasi. Consigliato per aumentare il movimento intestinale l'olio d’oliva, da evitare invece per chi abbia problemi di cistifellea quali ad esempio i calcoli.

Dieta per curare la psoriasi

Il rapporto dei cibi a reazione alcalina/acida dovrebbe essere pari a 80/20%, chi soffre di artrite psoriasica dovrebbe evitare:
-fragola
-agrumi
-succhi di agrumi

Chi soffre di gotta dovrebbe evitare:
-avocado
-cibi a reazione alcalina
-frutta
-verdura escluse lenticchie, mais secco, granturco maturo, rabarbaro, legumi, che sono a reazione acida ma possono essere consumate in piccole quantità
-cibi a reazione acida
-proteine (consigliate le carni di pesce, pollame ed agnello)
-zuccheri
-grassi
-oli.

Altri fattori che inducono acidità e che quindi dovrebbero essere evitati (o combattuti):
-fumo
-alcool
-stress
-pensieri negativi
-abuso di droghe
-stitichezza
-inattività fisica e mentale.

Inoltre è meglio evitare la famiglia delle solanacee ovvero:
-pomodoro
-tabacco
-patata
-melanzana
-peperoncino
-peperoni.

Alimenti sconsigliati per la psoriasi:
-prodotti derivati dal latte intero (panna, burro)
-pane bianco e prodotti contenenti farina bianca
-combinazioni di agrumi o succhi di agrumi con cereali integrali
-crostacei
-caffè
-bevande gasate
-cibi conservati e contenenti coloranti.

Consigliati i cereali come:
-Orzo
-Avena
-Miglio
-Grano saraceno
-Segale
-Fiocchi d’avena
-Riso integrale e selvatico
-Semi di zucca, sesamo, girasole, lino
-Tè di erbe.

Manipolazione della colonna vertebrale per chi soffre di psoriasi:
Da una corretta manipolazione della colonna vertebrale effettuata da un chiropratico o da un osteopatia, si può risolvere il problema della psoriasi o contribuire a questo scopo quando sia inclusa fra le cause scatenanti la malattia, la sublussazione della colonna, il meccanismo d’azione è quello di ripristino della giusta posizione delle nostre vertebre e quindi dei nervi spinali che se schiacciati dall’irregolare posizione delle vertebre influiscono sull’integrità delle pareti intestinali e dello stomaco.

Spesso i pazienti si rivolgono all’osteopata o al chiropratico solo in presenza di dolore ma in realtà un riequilibrio della colonna può portare beneficio all’apparato digerente. In particolare le vertebre che devono essere manovrate dal professionista per risolvere l’eventuale sublussazione presente sono la 3a cervicale, la 6°,7°,9° lombare e la 4a lombare.

Applicazioni esterne per psoriasi:
Le applicazioni esterne rappresentano solo un palliativo perché come abbiamo detto fino ad ora il fenomeno della psoriasi è prima di tutto a carattere interiore relativo all’accumulo di tossine, comunque sono consigliate sotto forma di:
-miscela di olio di oliva e di arachidi
-olio di ricino
-vaselina carbolata
-bagni ai Sali Epsom, in acqua a 41-42° C, consigliato in particolare per psoriasi di mani e piedi
-bagni di vapore
-raggio solari e ultravioletti UVB: 295-305 nm, 2 mW/cm2, 3 minuti 3 volte/settimana
-ultrasuoni: 42-45° C, 20 minuti 3 volte/settimana
-massaggio con miscela di olio di oliva e tintura di mirra all’addome da fare dalla destra in basso alla sinistra del nostro corpo in basso, in modo da seguire il percorso anatomico di conduzione dell’intestino verso il retto, in quanto serve come stimolo per la peristalsi e quindi a favorire l’evacuazione, e a migliorare la circolazione sanguigna intestinale superiore dove si ha generalmente un assottigliamento delle pareti, causa di un peggiore filtro per le tossine, e quindi probabile causa di psoriasi
-formula per il massaggio delle cicatrici: 60 grammi olio canforato, 1 cucchiaino da tè di lanolina sciolta, 30 grammi di olio di arachide
-nel caso di psoriasi al cuio capelluto sono consigliati shampoo a base di olio di oliva e per il risciacquo aceto di mele diluito in acqua

E' necessario evitare i bagni con Sali epsom in caso di problemi cardiaci, ulcere della pelle, persona anziana o con artrite se è da sola e non può essere aiutata ad uscire dalla vasca.

Pensieri positivi per combattere la psoriasi:
Occorre evitare di mantenere le cattive abitudini descritte finora, che è dimostrato abbiano influenza negativa sulla psoriasi, spinti dalla idea che anche questa terapia non funzionerà come quelle adottare finora.

Formula mentale di Emile Coué
Ripetendo a se stessi le seguenti frasi per venti volte al giorno per venti giorni entreranno a fare del nostro subconscio aitudandoci in maniera significativa nella guarigione:

“Ogni giorno, in ogni modo, sto sempre meglio”

“Ogni giorno in ogni modo, sto sempre meglio, la dieta è facile , nutriente e purificante, non ho alcun desiderio di cibi dannosi alla mia salute”
Praticare l’arte della visualizzazione (meditazione guidata) (Alfa e omega).

In pratica noi pensiamo in base alle immagini associate alla parole che in effetti si ritrasformano in immagini nella nostra mente. L’obiettivo è visualizzare una pelle sana e pulita, per fare questo occorre pensare e visualizzare che la pelle può guarire (alfa), poi arrivati ad un primo passo di risultato di miglioramento di una zona della pelle, occorre concentrarsi sul miglioramento e non su quanta pelle ancora deve guarire, l’omega invece è la fase visualizzazione del risultato finale che la pelle è guarita.

Coltivare l’immaginario
Mediante una modifica dell’atteggiamento interiore si può modificare l’aspetto esteriore, in questo caso occorre quindi avere fiducia per migliorare l’aspetto della propria pelle.

Programma di Pizzorno - Murray
In aggiunta a quanto detto da J. Pagano sulla dieta possiamo inoltre dare questi riferimenti di studi effettuati con successo su preparati fitoterapici e integratori di acidi grassi essenziali, fibre, vitamine, minerali da assumere per via orale, e su piante utili per applicazioni topiche ovvero locali sulla pelle.

Rimedi fitoterapici per psoriasi:

Cardo mariano: silimarina 70-210 mg 3 volte/die, come disintossicante epatico
Idraste: estratto fluido 8-16 ml (2-4 cucchiaini) 3 volte/die, usata per il contenuto di berberina come antinfiammatorio.

Integratori alimentari per la psoriasi:
-Olio di semi di lino: 1 cucchiaio da tavola/die
-Vitamina A: 50 000 UI/die (non utilizzare nelle donne incinte o con sospetta gravidanza)
-Cromo: 400 ug/die
-Selenio: 200 ug/die
-Zinco: 30 mg/die
-Fibre idrosolubili: psillio, pectina, gomma guar.

Sono indicate preparazioni a base di:
-Liquirizia
-Camomilla
-Capsaicina, contenuta nel pepe di cayenna
-Aloe vera

Bibliografia
Michael T. Murray, Joseph E. Pizzorno – “Trattato di Medicina Naturale” - Volume 1 e 2 – Red Edizioni