Google+ Rimedi naturali salute: Alghe rimedi naturali

28/08/13

Alghe rimedi naturali

alghe alimentazione rimedi naturali

Alghe rimedi naturali

Le alghe sono piante acquatiche  unicellulari o pluricellulari. Il tallo (corpo) dell’alga pluricellulare di solito è costituito da uno stelo, organi di attacco e lamelle fogliari. Le alghe si riproducono per divisione cellulare e frammentazione e vivono per lo più in un ambiente acquatico. Le alghe sono classificate in base alla funzione della loro struttura e dei pigmenti. Sono i produttori primari nelle catene alimentari acquatiche. Quelle planctoniche sono fondamentali, in quanto producono la maggior parte dell’ossigeno molecolare nell’atmosfera terrestre.


I benefici delle alghe

I benefici delle alghe sono potenzialmente infiniti. Possono essere utilizzate sia nella produzione di maschere facciali, shampoo, prodotti di bellezza che come integratori alimentari, fertilizzanti o medicinali. In alcuni paesi sono considerate un alimento immancabile sulla tavola.  Le alghe marine si trovano lungo le coste di tutto il mondo;  curioso è notare che la loro presenza supera di gran lunga la mole della vegetazione emersa terrestre.

Molte civiltà si nutrono di alghe da tempi immemorabili: documenti cinesi del 3000 A.C testimoniano infatti che l’imperatore Shennung usava le alghe marine sia come medicinali che come cibo. La corte coreana commerciava regolarmente alghe fucus, agar e nori, mentre i giapponesi ne usano notoriamente di molte varietà da tempi remoti.

Le caratteristiche delle alghe

Le alghe contengono per buona parte del loro peso un plasma straordinariamente ricco di metalli, minerali, vitamine, glucidi, protidi, grassi, sostanze antibiotiche. Tutti questi elementi vi si ritrovano in proporzioni, a seconda del tipo di alga. Potassio, azoto, fosforo e proteine dunque, ma anche molte vitamine (A, Bl, B2, B3, B6, B12, C, D, E, F, K, PP), aminoacidi, amidi e grassi. Le alghe rappresentano una ricca fonte di nutrimento.

La classificazione
Le alghe sono classificate secondo il tipo di clorofilla e di pigmenti presenti, sostanze che permettono loro di vivere a diverse profondità, dove vi è una differente penetrazione della luce e quindi conferisce loro una diversa conformazione e colori propri.

Le alghe si distinguono in tre tipi principali: le alghe rosse, o rodofite; le alghe brune, o feofite; le alghe verdi, o clorofite; le alghe rosse contengono la ficoeritrina, un pigmento che conferisce loro colorazioni dal rosso vivo al nero, e che permette di assorbire le radiazioni luminose verdi-azzurre che penetrano a una maggiore profondità. Nelle alghe brune è presente il pigmento fucoxantina, che ne determina le particolari colorazioni giallo-brune. Sono tra le alghe più grandi. Esempi di alga bruna sono il fucus o la laminaria. Le alghe verdi, o clorofite, comprendono forme unicellulari, isolate o riunite in colonie, che potrebbero aver dato origine alle forme pluricellulari. Un esempio è la lattuga di mare, comune nel Mediterraneo.

Alga Kelp


Kelp è un termine a cui generalmente vengono associate alghe diverse appartenenti al genere fucus e laminaria con proprietà biologiche simili a quelle del Fucus vesiculosus. L'alga kelp si trova nel mare Atlantico, nel mar di Barents in particolare. L'alga essiccata presenta un colore bruno scuro con forte odore salmastro.

Proprietà e uso dell’alga kelp
Questo tipo di alga contiene lo 0,05% di iodio totale, mucopolisaccaridi, polifenoli, fitosteroli, sali minerali, oligoelementi (iodio), vitamine, come la vitamina A, B1, B2, C, D, E, proteine, lipidi e carotenoidi. Come il fucus anche quest’alga ha proprietà stimolanti del metabolismo basale, ipoglicemiche, emollienti e disinfiammanti, remineralizzanti, lassative e depurative.

Benefici dell’alga kelp

L’uso di integratori a base di estratto di alga kelp viene solitamente indicato per quelle persone che vogliono favorire la stimolazione endocrina e quella del metabolismo basale, la funzionalità tiroidea, la termogenesi, il dispendio energetico e quindi per chi desidera perdere peso. L’acido alginico, gli alginati e le mucillagini contenute assorbono acqua in quantitativi pari a 6 volte il loro peso inducendo una sensazione di sazietà, utile per placare la fame nervosa. Questo acido è anche in grado di assorbire il succo gastrico riducendo l’acidità di stomaco.

Controindicazioni
Il consumo di alga kelp ed il suo estratto sono controindicati nei in casi di ipertiroidismo o problemi cardiaci, durante la gravidanza e allattamento ed in soggetti che assumono farmaci anticoagulanti o affetti da altre patologie.

Alga Spirulina


La spirulina è scientificamente conosciuta con il nome di Arthrospira (Arthrospira platensis e Arthrospira maxima), della famiglia delle Cyanophiaceae e vive principalmente nell’acqua dolce delle aree sub-tropicali. Ha un colore verde-azzurro e la tipica forma a spirale le ha conferito il nome. Il suo uso è noto da centinaia di anni presso le popolazioni locali, ancora prima della sua scoperta da parte della scienza, che lo usano anche per fare pane e focacce. L'alga spirulina veniva coltivata soprattutto presso il lago Ciad, dagli Atzechi, dove le donne l’assumevano addirittura durante la gravidanza; ora si trova anche presso i laghi del Totalcingo e del Texaco, sull'altopiano messicano.

Proprietà e uso della spirulina


Le proprietà nutrizionali della spirulina, come di gran parte delle alghe, sono eccezionali. In particolare, quest’alga d’acqua dolce è ricca di biliproteine, proteine che sono state predigerite dalla pianta stesa e che, grazie a questo, permettono una migliore assimilazione. Vi sono presenti anche molte vitamine, tra cui quelle dei gruppi A e B, il betacarotene, la vitamina D, la vitamina K e la vitamina E. Contiene anche acidi grassi essenziali, minerali come il ferro e oligoelementi. L’alga spirulina si trova in commercio in forme diverse, insieme ad altri cibi, in polvere, in fiocchi, tavolette o capsule.

Benefici della spirulina
La spirulina fa bene, grazie alle vitamine presenti, alla vista, al sistema nervoso, al cuore e rimineralizza le ossa. Si tratta di un’alga utile per il sistema immunitario, antiossidante e immunostimolante. Combatte infatti l’osteoporosi, la celiachia e il morbo di Chron. Per la ricchezza di minerali basici, la spirulina contribuisce a ristabilire l’equilibrio acido-base rendendo più alcalini i tessuti. Per finire, grazie alla presenza di fenilalanina, riduce il senso di fame.

Controindicazioni
Particolari controindicazioni riguardano quelli di tutte le alghe in genere e di un loro sovradosaggio, come collaterali costituiti da vomito, nausea, stitichezza e febbre. Se consumata nelle giuste dosi comunque non provoca problemi. Bisogna limitarne l’assunzione se una persona soffre di tiroide e tende all’ipertiroidismo. Deve prestare particolare attenzione anche chi soffre di malattie autoimmuni.