Google+ Rimedi naturali salute: La medicina non cura le malattie

22/05/13

La medicina non cura le malattie

attrezzi medici medicina inutile
Medicina Falsa
Un dottore che ha lavorato per anni nell'ambiente ospedaliero denuncia il fatto che la medicina serva soprattutto alle lobby di potere e alle aziende che producono medicinali perché la medicina di oggi non cura le patologie esistenti.

Medicina falsa che non cura


Dr. Giuseppe De Pace
(ortopedico ospedaliero)

Un medico si fa avanti nonostante le minacce e i pericoli che la cosa potrebbe portare con sè anche se le persone non lo sanno, mette in discussione la scienza medica ufficiale poiché a dir suo non sarebbe ingrado di curare nessuno. A parlare è un chirurgo ortipedico che ha lavorato circa una ventina di anni in ospedale, ricercando continuamente nuove terapie che si dimostrassero efficaci per i problemi che doveva affrontare. Molto del suo studio lo ha passato nella ricerca di nuove strategie terapeutiche e di sostanze utili a combattere le problematiche dei pazienti spesso provandoli prima su di sè per provarne l'efficacia. Il dottor Giuseppe De Pace ha raggiunto obiettivi importanti nella cura delle malattie degenerative artrosiche capendo in fine come doveva muoversi per ottenere migioramenti di salute a seconda dei problemi che gli venivano presentati, ma il successo più importante lo ha ottenuto comprendendo che la "medicina ufficiale" è falsa e viene usata al solo scopo di nutrire le lobby multinazionali che regolano e imperano sull'argomento medicina e salute.

Il dottor De Pace asserisce che i medici vengono plagiati fin dall'inizio del loro iter educativo (l'Università) dai docenti che propinano finte conoscienze spacciandole per vera conoscienza inerente la salute e la cura delle malattie, anche se alcuni dei dottori riescono a liberarsi di tali cappi invisibili per liberarsi dalle costrizioni della falsità arrivando a liberare, tramite la curiosità della mente umana normale, enormi energie che possono aiutare a reperire nuove cure migliori o riscoprirne di antiche. Da parecchio tempo il dottor De Pace metteva in discussione la finta medicina oggi usata, perché si era fatto una opinione negativa sul fatto che essa potesse realmente curare le malattie che i pazienti gli riportavano, trovando che al massimo poteva diminuire i sintomi spostandoli su altri organi. E' su questo assioma che si fonda la medicina moderna ovvero quello che sposta l'attenzione, o i sintomi da un certo punto di vista, dal punto di origine così da incentivare la credenza che la malattia sia scomparsa quando ha solo cambiato "appartamento".. Solitamente quando una persona soffre di certi problemi di salute con certi sintomi si presuppone che non avendo più questi ultimi anche la malattia se ne sia andata invece i farmaci non fanno altro che bloccare i sintomi ma senza risolvere il problema di fondo che genera la malattia così col passare del tempo essa cresce divenendo sempre più grave, come accade quando qualcuno vuol parlare a un sordo che gli volta le spalle. In definitiva, come dice Tilden, le malattie non sono altro che sintomi di un’unica malattia: la tossiemia, per questo la cura vera riguarda il fatto che ognuno dovrebbe disintossicarsi dalle varie scorie e tossine che nella vita ha fagocitato più o meno volontariamente.

Il dottor De Pace narra di un caso inerente un bambino di 11 anni malato di linfoma non-Hogkin: normalmente le ricerche danno una sopravvivenza da tumori e malanni vari di questo genere dell'80% specie se si usa la chemioterapia, ma il fatto - continua il medico - è che spesso si usano le statistiche per trarre in inganno i pazienti e la gente poiché se il tumore regredisce nel periodo di cura allora il soggetto è guarito anche se dopo un paio di mesi egli muore per la stessa problematica o per altre complicazioni derivate dalle cure, come potrebbero essere insufficienza renale o epatica, super infezioni, eccetera. Questo bambino fu sottoposto per 18 mesi a chemio e irradiazioni su tutto il corpo per cui i periodi che non faceva terapia, rimaneva in ospedale per curare gli effetti devastanti della chemio. Il suo ultimo mese di vita lo ha passato paralizzato nel letto, intontito dagli stupefacenti e quasi cieco. Come eliminare i parassiti bruciando la persona... Le parole del dottore sono inequivocabili:

"Il concetto, quindi, di SALUTE non è, la non-malattia come ritiene la medicina ufficiale, ma è un perfetto equilibrio tra mente e corpo (mens sana in corpore sano). D’altronde non si spiega perché un farmaco non abbia la stessa azione in tutte le persone o una infezione non colpisca tutti i soggetti esposti. Ci deve essere una variante molto importante! Ultimamente ho sentito dire da alcuni autorevoli (!) colleghi che una terapia è efficace se dà almeno il 55-60% di risultati positivi, vale a dire all’incirca la stessa percentuale dell’astensione al trattamento! Se un’auto non frena le vengono sostituiti i freni e per tutte le auto che hanno lo stesso problema il rimedio è lo stesso. Se una persona ha mal di testa, non è detto che prendendo un antalgico possa passare il dolore! Quindi ci deve essere una seconda variante che interferisce sul processo di guarigione. È la Mente. Mentre il Corpo lo curiamo con una sana alimentazione, disintossicandolo e dandogli i supporti necessari per reagire alle aggressioni esterne (radiazioni, inquinamenti, ecc), la Mente la preserviamo stando in pace con noi stessi e con gli altri, amando Tutto e Tutti, senza fare differenze e mettendosi veramente al posto dell’altro. Solo dal perfetto equilibrio tra Mente e Corpo scaturisce la Salute.

Sono stato operato un anno fa di lobectomia tiroidea per ipertiroidismo (!) e condannato, come d’altronde è la regola, a prendere l’Eutirox a vita. Nonostante seguissi scrupolosamente le indicazioni datemi, continuavo a soffrire di dolori muscolari agli arti e di astenia (considerate che avevo smesso di fumare da oltre un anno proprio perché soffrivo di dolori agli arti). Cambiando dentro sono cambiato fuori, ho modificato completamente la mia alimentazione (eliminando la carne e gran parte delle proteine animali, immettendo sostanze essenziali e non raffinate, combinando bene gli alimenti), ho eliminato completamente l’Eutirox e gli altri medicinali, rivolgendomi alle sostanze naturali. Il risultato è stato la scomparsa dei dolori muscolari e la normalizzazione dei valori ematici non solo tiroidei.
Ho sempre sofferto di influenza e raffreddore frequenti specie nella stagione invernale, e mi è stato sempre obiettato che ero un soggetto “linfatico” perché nato pretermine e quindi non avevo sviluppato bene il sistema immunitario! Oggi io non soffro più di raffredore o influenza, anche stando a contatto con soggetti influenzati, io non prendo più niente (…ma allora la teoria sui germi di Pasteur forse non è molto esatta!!) e mi sento pieno di energia e vitalità.
Soffrivo di “verruche piane” al volto che ho trattato con crioterapia ripetutamente senza grossi risultati. Dopo sei mesi di “giuste abitudini alimentari” non è più presente alcuna verruca."

Noi tutti che ci rifacciamo alla medicina naturale pensiamo che chi, lavorando in certi settori riporta certe affermazioni, non possa avere intenzioni di nuocere a chi invece cerca di sopravvivere a qualche malattia mortale o comunque sta male per questo ho ritenuto corretto riportare quanto ho trovato a titolo informativo e per dare luce a chi brancola nel buio pur sapendo che quanto riportato non è che poca cosa. C’è tanta gente che non vuole cambiare le proprie abitudini sbagliate; ma c’è tanta altra gente che è alla ricerca di qualcosa di concreto e di vero e noi gli daremo il nostro aiuto a percorrere la strada della sanità e della consapevolezza.