Google+ Rimedi naturali salute: Coriandolo sconfiggi stanchezza

19/04/13

Coriandolo sconfiggi stanchezza

come guarire dalla stanchezza
Pianta del coriandolo
Con i tempi che corrono ecco un breve escursus sull'uso della pianta del coriandolo che può venirci in aiuto nella sindrome da stanchezza cronica e in tutti gli stati di stanchezza.

Erboristeria coriandolo usi salute

Avere vuoti di memoria difficoltà di concentrazione, perdere il filo del discorso mentre si parla con qualcuno, sentirsi spossati e stanchi: sono campanelli d'allarme che ci avvertono di un possibile stato di stanchezza mentale.

Per ulteriori informazioni sugli usi del coriandolo leggete anche http://uomomedicina.it/usare-spezie/coriandolo-spezia

Si tratta di una condizione di malessere del sistema nervoso, molto spesso legata a periodi di stress o di superlavoro, che rischia di far mancare la lucidità necessaria per raggiungere gli obiettivi prefissati, ma il coriandolo può fare qualcosa per noi.

Ritrovato nelle tombe dei faraoni citato già in testi antichissimi, il coriandolo deve il suo nome "coriandrum" al termine greco "koris", che significa cimice, legato all'odore sgradevole della pianta, simile a quello delle cimici dei prati, tipico delle foglie e dei frutti acerbi allo stato fresco. 

Il frutto della pianta da cui si ottiene l'olio essenziale, somiglia a una minuta sfera di colore giallo-Bruno: a differenza della pianta fresca caratterizzata da un odore poco gradevole, i semi di coriandolo hanno un aroma speziato; vengono utilizzati numerose ricette di cucina e spesso sfruttati anche dalle industrie farmaceutiche per correggere il sapore e l'odore di alcuni preparati, soprattutto di tipo lassativo.

L'olio essenziale è di colore leggermente giallognolo e possiede un aroma caldo e speziato, leggermente bruciante. A livello psichico e il coriandolo possiede proprietà croniche e stimolanti l'attività intellettuale: se utilizzato negli appositi diffusori o più semplicemente versandone sei-otto gocce in una piccola bacinella contenente acqua molto calda, favorisce la creatività e la decisione, stimolando all'azione e alla concentrazione. Tali proprietà energizzanti sono utili in caso di stanchezza generalizzata legata ad esempio a un sovraccarico di lavoro, o in caso di convalescenza.

Le proprietà del coriandolo, per uso interno, riguardano invece soprattutto l'apparato gastrointestinale a livello del quale agisce come digestivo, capace di attenuare anche eventuali crampi e coliche, di ridurre flatulenza e il senso di pienezza.

naturopatia semi di coriandolo
semi di coriandolo


Si può utilizzare l'olio essenziale aggiungendone due gocce a una tisana tre volte al giorno, ma se ne può preparare anche l'infuso, utilizzando i segni, triturati subito prima dell'uso, alla dose di un cucchiaino da tè (corrispondente a circa 2 g) per una tazza di acqua bollente.

Si lascia in infusione per 15 minuti nel recipiente coperto e si assume generalmente dopo i pasti. Per un bagno aromatico se ne versano otto gocce nell'acqua calda del bagno, per sfruttare le sue proprietà riscaldanti.