Google+ Rimedi naturali salute: Autismo: si può guarire

20/02/13

Autismo: si può guarire



tims smits autismo guarigione
autismo
Da anni dicono che non si possa guarire dall'autismo in verità qualcuno ha trovato la maniera di superare quel limite di ignoranza della medicina

guarire l'autismo

Questa la sconcertante esclamazione di un noto medico inglese di nome Tinus Smits, autore del libro “Autismo. Oltre la disperazione” (edizioni Salus Infirmorum), che purtroppo è morto due anni fa. La cosa fa trasalire molte persone visto anche il fatto dell'ingente aumento della manifestazione di questa patologia (su cento bambini nati uno è autistico, percentuale che varia ulteriormente, ahimè, in aumento come uno su 50 o 80 bambini) fino ad ora ritenuta un disturbo corportamentale incurabile. Qui non si vuole illudere nessuno ma solo riportare una informazione che nessuno ha pensato di passare perché come ogni patologia a lungo termine, la cosa porta soldi alle onlus, al ministero della salute, alle lobby private per le cure all'autismo sottoforma di donazioni e svincoli tributari, il tutto nascosto da frasi del tipo "non ci sono ancora prove certe, la cosa necessita di approfondimenti (che nessuno farà per lo meno seriamente)".. Si possono trovare informazioni a riguardo anche sul sito www.cease-therapy.com  che nonostante sia in inglese può dare molte più informazioni di quelle reperibili in Italia (come al solito all'estero hanno una mentalità più ampia e logica qui solo lobbistica e parentale).

L'interesse del dottor Tinus Smits per l'autismo è scaturito durante il suo impegno per il recupero dei bambini che avevano subito danni dalle vaccinazioni (altro argomento tabù e censurato fortemente in Italia dove "la libera informazione la fa...da padrona"..mah..Egli notò che molti disturbi comportamentali - quando si otteneva la disintossicazione dai vaccini - scomparivano completamente, verificò anche che disturbi dell’attenzione (ADD), iperattività (ADHD), alterazioni dell’umore e aggressività erano spesso correlati alle vaccinazioni pediatriche. Ma ora lascio "parlare" il dottore:
curare autismo si può
Dottor Tinus Smits
"La mia esperienza mi ha portato a dedurre che l’autismo è una patologia ad eziologia multifattoriale. Tra queste cause, secondo la mia esperienza, il 70% è da imputare ai vaccini, il 25% alla somministrazione di farmaci o di altre sostanze tossiche, soprattutto durante la gravidanza, e il 5% è causato da patologie organiche. L’autismo, quindi, è determinato da un accumulo di differenti sostanze tossiche, ma anche da traumi. Dirò di più: l’autismo non è il risultato di un danno permanente del tessuto cerebrale, è soltanto un blocco che rende impossibile il normale e corretto funzionamento del cervello stesso. L’autismo, quindi, non è una patologia fisica, ma è una patologia da squilibrio del normale funzionamento cerebrale, uno squilibrio reversibile! Sono giunto a tale conclusione dopo aver usato la terapia C.E.A.S.E. in più di 300 persone affette da autismo ai diversi livelli di gravità. Letteralmente, in italiano C.E.A.S.E. Therapy (Complete Elimination of Autistic Spectrum Expression) significa “Completa Eliminazione delle Espressioni dello Spettro Autistico”. Questa terapia - quando si sospetta che una determinata sostanza chimica abbia contribuito o sia la causa principale dello sviluppo dell’autismo - consiste nell’impiego di questo stesso prodotto tossico in diluizioni omeopatiche. Per capire come agisca la disintossicazione, dobbiamo considerare che le malattie non sono solo provocate da sostanze come batteri, virus, funghi come crede la medicina convenzionale, ma che OGNI sostanza può lasciare un’impronta nel campo energetico di una persona. In base alla mia comprensione di come si sviluppa l’autismo, è di grande importanza evitare OGNI farmaco in gravidanza e nei primi due anni di vita del bambino. Il feto e il neonato non sono in grado di metabolizzare in modo adeguato le sostanze tossiche. Perciò i bambini non dovrebbero essere vaccinati, almeno nei primi anni di vita, mentre dobbiamo fare in modo che crescano nel modo più sano possibile. Una dieta sana e corretta dovrebbe contemplare l’apporto di acidi grassi polinsaturi (Omega-3 e Omega-6), perché essi svolgono un ruolo fondamentale nella formazione e nel buon funzionamento del cervello, ma anche un ruolo nel conseguimento di una normale salute mentale ed emozionale. Dovremmo eliminare tutte le sostanze tossiche come il glutammato monopodico e lo zucchero. Il glutammato, per esempio, fa aumentare di 3 volte l’insulina prodotta dal pancreas e crea una dipendenza enorme perché spinge le persone a mangiare di più. Anche lo zucchero raffinato produce sia dipendenza, che stress ossidativo e alimenta la crescita di un lievito onnipresente nei bambini autistici: la Candida Albicans. La Candida è responsabile di un’ampia gamma di disturbi, tra cui il malassorbimento intestinale di vitamine e minerali."
libro sulla cura dell'autismo


Io mi fermo qui perché non sono un dottore ma volevo riportare questa interessantissima oltre che utilissima informazione riguradante l'autismo perché mi pare proprio che il primo dovere di ogni dottore dovrebbe essere il bene del paziente cercando anche di ricercare ognipossibilità di cura per alleviare se non guarire e risolvere le problematiche del paziente invece mi sono reso conto da dieci anni a questa parte che i dottori sono sempre più lobbisti che del paziente se ne fregano altamente tranne che non si tratti di qualche ricco o potente di turno mentre gli altri vengono trattati con sistemi standard e spesso ignorati...parlo per esperienza diretta di anni. Se volete approfondire l'argomento potete andare al sito summenzionato oppure leggere l'articolo dal quale sono state tratte le parole tra le virgolette 



o ancora guardare il video sottotitolatoqui sotto

Spero di avervi aiutato a trovare informazioni utili che solitamente non si riescono a reperire vista la condizione di "democrazia" alla quale siamo sottoposti ogni giorno.