Google+ Rimedi naturali salute: Info primo soccorso

11/11/12

Info primo soccorso



primo soccorso
Seconda parte delle tecniche di rianimazione e pronto soccorso.

Tecniche di rianimazione


La valutazione dei parametri vitali e le manovre di rianimazione cardio-polmonare (RCP) sono state inserite in un protocollo che permette a tutti i soccorritori, laici e non, di operare secondo uno schema preciso e univoco. Per rendere semplice l’apprendimento delle operazioni da effettuare, è sufficiente ricordare l’acronimo ABCDE.

A) Tenere la testa del paziente in posizione neutra, posizionare il collare cervicale (in caso di trauma), valutazione dello stato di coscienza:
- chiamare il paziente a voce
- massaggio orbitale
se il paziente risponde chiamare il 118 altrimenti passare al punto B.

B) Valutare la pervietà delle vie aeree:
- Mai muovere la testa del malato in caso di trauma
- Rimuovere con le dita o con l’aspiratore il materiale nel cavo orale
- Effettuare la manovra di Heimlich Iperestensione del capo per evitare la caduta della lingua:
- Mai effettuare questa manovra in caso di trauma
- Posizionare una mano sulla fronte del malato e l’altra sotto al mento
- Ricordarsi di tenere questa posizione!
iperestensione capo


Sub-lussazione della mandibola (in caso di trauma o mandibola serrata):
sub lussazione mandibola manovra

- Arpionare con le dita la mandibola
- Effettuare coi pollici una pressione verso il basso posizionare la cannula di Mayo:
- La cannula di Mayo o Guedel impedisce la caduta della lingua e migliora la ventilazione manuale
- Misura corretta: dalla rima labiale al lobo dell’orecchio

cannule di Mayo
B) Breathing:

Valutazione dell’attività respiratoria:

- Guardo l’espansione toracica
- Ascolto i rumori respiratori
- Sento il soffio espiratorio
- Per 10 secondi
controllo respiro
Se il paziente respira procedere come segue:

- Mascherina O2 ad alti flussi
- Effettua OPACS che significa:

Osserva il torace
Palpa il torace
Ascolta i rumori respiratori
Conta la frequenza del respiro
Saturimetro

- Se non si è provvisti di materiale per RCP = mettere in Posizione Laterale di Sicurezza 
- Procedi al punto C

Nel caso non respiri:
- Ambu + mascherina + O2 = 2 insufflazioni (la mascherina deve coprire il naso e la punta del mento)
- Se difficoltà a ventilare dopo 5 insufflazioni = 1- Ricontrolla la posizione 2- CTE 
- Se non si è provvisti di materiale per RCP = effettuare la respirazione bocca a bocca ricordando di tappare il naso del paziente (2 ventilazioni)

pallone ambu
come usare pallone ambu
C) Circulation

Valutazione dell’attività cardiaca, ricerca del polso carotideo:
- 2 centimetri a lato del Pomo d’Adamo
- Per 10 secondi

Se il battito è assente chiamare il 118 altrimenti ricontrollare (dopo aver avvisato comunque il soccorso) - Ricontrollare i parametri vitali: Inizialmente dopo 1 minuto e successivamente ogni 3 minuti continuando a ventilare 12-16 atti/min
- Controllare i segni di circolo: Polso radiale, Emorragie esterne, Colore, temperatura e umidità della cute, Pressione arteriosa.

In caso di arresto cardiaco applicare il massaggio per ripristinare la normale funzione cardiaca come segue:

- Cercare il punto di repere
1. Scoprite il torace del paziente
2. Fate scorrere il dito medio di una mano lungo l’arcata costale fino al processo xifoideo
3. Appoggiate l’altra mano a palmo aperto un dito sopra il punto trovato

- Le braccia vanno tenute tese e perpendicolari al corpo del paziente
Effettuare 15 compressioni toraciche alternandole con 2 ventilazioni
- Il ritmo è dato da chi ventila
- Tenete un ritmo di circa 100 compressioni/minuto
- 1 ciclo = 15:2
- Completare 4 cicli 15:2 prima di interrompere il Massaggio Cardiaco Esterno (MCE) per controllare nuovamente il polso carotideo

Nel caso il cuore non batta riprendere MCE con le stesse modalità, completare 8-12 cicli 15:2 (4 minuti circa) prima di controllare nuovamente il polso carotideo, procedere al trasporto del paziente in ambulanza dopo almeno 35-40 minuti di RCP sul posto che verrà riconosciuto come CODICE ROSSO.

Se il cuore riprenderà a battere invece ricontrollare i parametri vitali, inizialmente dopo 1 munito e successivamente ogni 3 minuti continuando a ventilare 12-16 atti/min e procedere ai punti D ed E che seguono nel prossimo post.