Google+ Rimedi naturali salute: Disfunzione erettile

10/10/12

Disfunzione erettile

studio impotenza maschila

 Problemi di erezione: meglio parlarne




Chi soffre di impotenza vive il proprio disagio con vergogna, non si fida di medicinali e dottori e soprattutto non fa nulla per risolvere il suo stato sperando che le cose si risolvano da sole, questo è l’identikit dell’uomo medio in crisi con il sesso.
Lo rivela il National Health and Wellness Survey, una ricerca internazionale che viene presentata per la prima volta in Italia al Congresso della Società Italiana di Andrologia che si apre oggi a Torino. Questa ricerca sottolinea che anche tra i giovani il fallimento e’ molto diffuso infatti ne soffre 1 ragazzo su 20 dai 18 ai 39 anni cosa che attesta di come il fenomeno sia in aumento forse per lo stile di vita dove si usano sempre più droghe e alcool. “E' uno dei piu’ grandi studi sulla sessualità maschile – ha affermato Giorgio Franco, dell’Unita’ di Urologia e Tecniche mini invasive al Policlinico Umberto I di Roma – Nel 2011 sono stati intervistati 28.511 maschi adulti in Italia, Francia, Spagna, Inghilterra e Germania”.

Lo spettro dell’impotenza, continua Franco, ha colpito, ben 21 dei 125 milioni di abitanti delle piu’ popolose nazioni europee, pari al 17%, ma c’e’ una novità poiché l’epidemia non riguarda solo i vecchi. Lo studio si e’ soffermato sulle caratteristiche sociali degli impotenti europei: fanno meno esercizio fisico e per conseguenza sono assai più di frequente in sovrappeso e obesi, spesso fumano, e solo il 48% degli impotenti ha dichiarato di aver consultato il medico: ciò significa che la maggioranza sta ancora aspettando il miracolo della guarigione dall’impotenza senza far nulla. Ma la cosa piu’ allarmante è che il 68% degli impotenti europei ha dichiarato di non fare uso dei tre potenti farmaci per l’erezione, anche se prescritti dal medico. Eppure da anni esistono rimedi farmacologici efficaci per il trattamento di questa patologia, come il vardenafil orodispersibile.

L'impotenza viene vissuta in silenzio e solitudine dagli uomini perche’ rappresenta un problema che mina la propria autostima e l’immagine di sè, per questo, otto persone su dieci non ne parlano col medico. Stiamo inoltre assistendo ad un importante cambiamento delle relazioni interpersonali, soprattutto quelle di coppia. I tradizionali ruoli, maschile e femminile, sono in continua trasformazione, infatti oggi l’uomo desidera essere all’altezza di una donna sempre piu’ esigente e non vuole sentirsi sminuito.